Segretario                                 logo                                 Folco

Home     Redazione     Msoi Torino     Archivio



Power transition in Kazakhstan: what will it bring?

On 9 June Kazakhstan has elected the new president. Kassym-Jomart Tokayev, who was acting president after Nursultan Nazarbayev’s retirement, won the elections, having become the new leader of Kazakhstan. Tokayev gained almost 71% of the vote, having left the rivals far behind. Tokayev isn’t a new person in Kazakhstan establishment: he served as Foreign affairs minister for more than 10 years and hold the position of prime minister for 3 years. Last 6 years he was the Chairman of Senate of Kazakhstan, having left this position after long-serving president Nazarbayev’s retirement and Tokayev’s succession to the presidential post.

Continua a leggere

Balcani: la nuova via della seta tra sviluppo infrastrutturale e rischi macroeconomici

I primi avvicinamenti diplomatici tra la Cina e i Balcani, soprattutto con l’allora Jugoslavia, datano dagli anni del secondo dopoguerra. Il maresciallo Tito aveva deciso di riconoscere già nel 1949 la Repubblica popolare cinese, ma si recò in visita a Pechino per la prima volta soltanto nel 1977. Infatti, i rapporti diplomatici tra i due paesi si erano temporaneamente sospesi a causa delle differenti relazioni politico-diplomatiche con Mosca.

Continua a leggere

La grandezza perduta del Lago d’Aral

Alla frontiera tra Uzbekistan e Kazakistan, il lago d’Aral è stato al centro di uno dei più grandi disastri ambientali degli ultimi decenni. Un tempo grande oasi dell’Asia centrale sfruttata dai pescatori locali, dai primi anni Sessanta ha visto diminuire sempre più la propria estensione a causa di massicci interventi dell’allora Governo sovietico. Si stima che nel 2007 le dimensioni del lago siano giunte al 10% della sua superficie originaria.

Continua a leggere