Segretario                                 logo                                 Folco

Home     Redazione     Msoi Torino     Archivio



Nord America: 7 giorni in 300 parole

STATI UNITI

30 novembre. Michael Cohen, l’ex avvocato personale di Donald Trump, si dichiarerà colpevole di aver mentito dinnanzi al Congresso in relazione al proprio coinvolgimento nel Russiagate. Prima della partenza per il G20, Trump ha definito l’inchiesta condotta dal procuratore speciale, Robert Muller, “un’illegale caccia alle streghe in stile Joseph McCarthy”.

30 novembre. Stati Uniti, Canada e Messico hanno siglato il United States, Mexico and Canada Agreement (USMCA), il nuovo accordo commerciale che sostituisce il Nafta. L’accordo è frutto di un anno di trattative e persegue lo scopo di innalzare barriere nei confronti dei prodotti realizzati al di fuori del Nord America.

1 dicembre. George H. W. Bush, il 41esimo presidente degli Stati Uniti, è mancato all’età di 94 anni. La notizia è stata resa nota dal figlio, George W. Il decesso è sopraggiunto 8 mesi dopo la scomparsa della moglie, l’ex first lady, Barbara Bush.

2 dicembre. Un terremoto di magnitudo 7.0 ha colpito l’Alaska, causando gravi danni alle infrastrutture, senza, tuttavia, causare vittime. Il presidente Donald Trump, che si trovava a Buenos Aires per il G20, ha dichiarato lo stato di emergenza.

3 dicembre. Al termine del G20, Donad Trump e Xi Jinping hanno sottoscritto una tregua sui dazi commerciali. Una tregua di 90 giorni, conteggiati a partire da gennaio 2019, che eviterà l’entrata in vigore delle tasse, al 25%, su 200 miliardi di dollari di prodotti cinesi importati dagli Stati Uniti. Un accordo che, di fatto, permette alle due potenze di prendere del tempo per definire le proprie strategie commerciali.

CANADA

3 dicembre. In Canada prosegue la discussione sulla vendita e sul possesso delle armi da fuoco, tema che, probabilmente, predominerà la prossima campagna per le elezioni federali. Nonostante la severa regolamentazione, poco più di un terzo della popolazione possiede armi: 34,7 armi ogni 100 abitanti. Un valore che si dimostra essere molto basso, se paragonato a quello statunitense, che raggiunge la quota di 120,5 armi ogni 100 persone, ma che resta uno dei più alti al mondo.

6 dicembre. La direttrice finanziaria di Huawei, Meng Wanzhou, è stata arrestata a Vancouver, in seguito alla richiesta di estradizione da parte degli Stati Uniti. L’accusa sarebbe legata a presunte violazioni delle sanzioni americane imposte contro l’Iran. L’arresto della figlia del fondatore del colosso della telefonia cinese rischia di rendere vano il recente accordo sui dazi che aveva fatto sperare in un allentamento delle tensioni tra Cina e Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *