Segretario                                 logo                                 Folco

Home     Redazione     Msoi Torino     Archivio



Rating di legalità Che cos’è e quali vantaggi apporta alle imprese?

Il rating di legalità è un indicatore sintetico del rispetto di elevati standard di legalità da parte delle imprese che ne abbiano fatto richiesta, nonché del grado di attenzione che le stesse hanno riposto nella corretta gestione della propria attività. La disciplina di riferimento è il Regolamento attuativo in materia di rating di legalità, con cui è stato attuato il decreto legge n. 1/2012, così come modificato dal decreto legge n. 29/2012, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 62/2012. Il Regolamento è stato deliberato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) lo scorso 15 maggio 2018.

Il rating può essere richiesto da quelle imprese aventi sede operativa in Italia, che vantino un fatturato minimo di due milioni di euro nell’esercizio chiuso nell’anno precedente a quello della domanda. Per poter ottenere questo riconoscimento, inoltre, le imprese di cui sopra devono obbligatoriamente essere iscritte al registro delle imprese da almeno due anni, dalla data della richiesta. Inoltre, occorre che i requisiti richiesti dal Regolamento attuativo siano rispettati. Le imprese che riescono a conseguire il rating di legalità ne traggono beneficio, non soltanto dal punto di vista della reputazione dell’impresa stessa, ma anche sotto l’aspetto finanziario, dal momento che tanto i finanziatori pubblici quanto quelli privati tengono in maggiore considerazione quelle imprese che possono dimostrare un elevato standard di legalità e delle quali sanno di potersi fidare.

L’AGCM pubblica sul proprio sito il registro, liberamente consultabile, delle imprese che hanno ottenuto il rating di legalità.Il riconoscimento in questione viene attribuito alle imprese sotto forma di un punteggio espresso in “stellette”, che va da un minimo di una sola stelletta a un massimo di tre. Inoltre, le imprese potrebbero possedere dei requisiti aggiuntivi, indicati nell’apposito modulo del formulario, che le stesse devono compilare per richiedere l’attribuzione del rating. Per ogni requisito aggiuntivo, alla valutazione dell’impresa viene aggiunto un “+”, al terzo “+”, l’impresa guadagna un’ulteriore stelletta. Tra i requisiti aggiuntivi, si possono rinvenire la tracciabilità dei pagamenti, il modello organizzativo, l’adesione ai protocolli o alle intese di legalità, volti a prevenire le infiltrazioni della criminalità organizzata, nonché l’adozione di codici etici di autoregolamentazione.

Il rating di legalità ha durata biennale e può essere rinnovato, previo accertamento di tutti i requisiti necessari per il suo ottenimento. Esso viene rilasciato, in genere, entro sessanta giorni da quando è stata formulata la richiesta, che deve obbligatoriamente avvenire tramite la compilazione di un modulo ad hoc, presente sul sito dell’AGCM.

Le imprese che riescono a conquistare detto riconoscimento hanno, ovviamente, interesse affinché esso sia pubblicizzato; per tale ragione, l’AGCM ha lasciato ampia discrezionalità alle imprese nella valutazione del metodo di pubblicizzazione del rating che ritengono più opportuno, purché non venga utilizzato in alcun modo il logo dell’Autorità.

Con questo riconoscimento, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha voluto premiare quelle imprese la cui attività si caratterizza per trasparenza, correttezza di gestione e legalità, che devono pertanto essere considerate più meritevoli di ottenere vantaggi sia d’immagine sia finanziari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *