Segretario                                 logo                                 Folco

Home     Redazione     Msoi Torino     Archivio



Oriente: 7 giorni in 300 parole

MALDIVE

17 novembre. Ibrahim Mohamed Solih ha assunto ufficialmente l’incarico di Presidente delle Maldive. Durante il suo giuramento, avvenuto di fronte a 12 mila persone, il nuovo leader si è impegnato a porre fine alla corruzione e ad indagare sulle presunte violazioni dei diritti umani commesse dall’ex presidente, Abdullah Yameen.

19 novembre. Il nuovo governo guidato da Ibrahim Mohamed Solih ha affermato di voler abbandonare il Free Trade Agreement (FTA) firmato, con Pechino, lo scorso dicembre, dall’ex presidente Abdullah Yameen. Mohamed Nasheed, consigliere di Solih, ha dichiarato che il Parlamento non avrebbe comunque approvato le modifiche di legge richieste per l’entrata in vigore dell’accordo sostenendo, inoltre, che “lo squilibrio commerciale tra la Cina e le Maldive è così grande che nessuno potrebbe pensare ad un accordo di libero scambio tra le due parti”.

MALESIA

21 novembre. Il primo ministro pakistano, Imran Khan, è stato accolto in Malesia da Mahathir Mohamad. I due leader hanno dichiarato congiuntamente di voler intensificare la loro cooperazione in materia di anticorruzione e turismo, accogliendo favorevolmente l’istituzione della consultazione bilaterale tra i due Paesi. Quest’ultima si terrà per la prima volta nella capitale pakistana Islamabad il prossimo anno. Inoltre, è stato riaffermato il Malaysia-Pakistan Closer Economic Partnership Agreement (MPCEPA), siglato l’8 novembre del 2007.

SINGAPORE

20 novembre. Si è tenuta a Singapore la dodicesima riunione del Consiglio di cooperazione Singapore-Jiangsu, finalizzata ad approfondire il partenariato economico e a promuovere l’iniziativa Belt and Road (BRI). Inoltre, sono stati firmati 13 memorandum d’intesa relativi al commercio, alla logistica e ai servizi finanziari.

21 novembre. Il ministro dell’Ambiente e delle Risorse Idriche di Singapore Masagos Zulkifli e Sigrid Kaag, ministro olandese per il Commercio Estero e la Cooperazione allo Sviluppo, hanno firmato, al Prodock di Amsterdam, un accordo per rafforzare le attività congiunte in materia di gestione ambientale e idrica.  L’intesa mira a facilitare lo scambio di conoscenze e competenze nel settore della gestione delle risorse idriche e a sostenere gli sforzi dell’industria per lo sviluppo di tecnologie e capacità nella produzione di acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *